Dettaglio corsi Prassicoop

AREE PUBBLICHE: LA DISCIPLINA DELLE ATTIVITÀ SU AREE PUBBLICHE DIVERSE DAL COMMERCIO AL DETTAGLIO (Edicole, Somministrazione, Artigianato, Cessioni a scopo solidaristico)

 

 

Data: mercoledì 18 maggio 2016

Organizzato da: PRASSICOOP

 

Relatore/i: Renato Cavalli - Francesca Aimetti

 

Su aree pubbliche si possono svolgere anche attività economiche diverse da quelle di commercio al dettaglio (mercati e venditori girovaghi).

Fino ad oggi il Comuni si sono regolati in maniera abbastanza approssimativa nell’assegnazione di aree per tali attività, con concessioni pressoché permanenti o a rinnovo automatico, cosa non più possibile dopo la Direttiva Europea Servizi (Bolkestein).

La conferenza delle regioni e delle province autonome, con un documento del 24 marzo 2016 ha indicato i criteri per l'assegnazione di aree pubbliche per l’esercizio di attività artigianali, di somministrazione alimenti e bevande e rivendita di quotidiani e periodici.

Tali criteri ricalcano in gran parte quelli fissati per la concessione dei posteggi per il commercio su aree pubbliche.

In particolare:

RIVENDITA DI QUOTIDIANI E PERIODICI: la normativa nazionale e regionale di riferimento, le procedure autorizzative (autorizzazione o scia ?), i piani di localizzazione delle rivendite, le norme sulla vendita dei libri, i prodotti non editoriali vendibili nelle edicole (il tutto con particolare riferimento alla disposizione della Lombardia (DCR n° X730 del 23/6/2015)

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE: in quali casi, quando viene svolta su area pubblica, rientra nelle norme sul commercio su aree pubbliche e in quali rientra nelle norme sui pubblici esercizi? Quali sono le procedure da seguire?

ATTIVITA’ ARTIGIANALI: quali possono essere svolte su area pubblica, e a quali condizioni?

CESSIONI DI BENI A FINI SOLIDARISTICI: sono le classiche vendite benefiche delle azalee per la ricerca sul cancro o simili. Spesso creano conflitti con i commercianti che le vedono come forma di concorrenza sleale. La regione Lombardia ha recentemente emanato la DGR n° X 5061 del 18/04/2016 contenente le linee guida per i comuni, indicando le modalità di svolgimento, i soggetti abilitati e stabilendo che entro ottobre i comuni debbono redigere un apposito piano per regolamentare la materia. Il corso illustrerà il provvedimento regionale e fornirà indicazioni sulle modalità per la redazione dei piani.

 

 

 

 

Notizie tecniche

 

Città: MILANO

Indirizzo: Via Pergolesi, 8

Orario: 09:30 - 17:30

 

Condizioni: Registrazione obbligatoria

Costo: 240 €

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I prossimi corsi

 

Presto on line le date della nuova sessione